Home

Pasti sostitutivi: tutto quello che c’è da sapere

I pasti sostitutivi rappresentano degli integratori alimentari nati al fine di prendere il posto del pasto principale della giornata, ma mentre quest’ultimo è generalmente solido, il pasto sostitutivo è quasi sempre sotto forma di polvere solubile o in alternativa può essere in forma liquida.

pasti sostitutivi dimagranti

Pasti sostitutivi dimagranti, per ulteriori info clicca sull’immagine.

La loro azione avviene mediante la limitazione dell’apporto energetico, che avviene grazie ai glucidi e ai lipidi. Essi non creano in alcun modo disagio all’organismo in quanto riescono a garantire l’apporto nutrizionale dei sali minerali e delle vitamine, inoltre dispongono dei tanti vantaggi tipici di un prodotto che si prepara velocemente e che è altamente conservabile.

Più nello specifico si tratta di prodotti facilmente acquistabili e fruibili, che uniti ad uno stile di vita sano ed un’alimentazione corretta sono sicuramente in grado di fornire i risultati desiderati in termini di dimagrimento e perfetta forma fisica (pancia piatta, fianchi snelli e quant’altro).

Tutto questo è possibile anche mettendoci tanta buona volontà, oltre che l’utilizzo dei prodotti oggetto di questo vademecum. Ma per fare maggiore chiarezza su quelle che sono le caratteristiche peculiari dei pasti sostitutivi andiamo a vedere di seguito prima il modo in cui operano e aiutano a raggiungere lo scopo prefissato e successivamente dove trovarli (vi anticipiamo che sono reperibili anche in rete visitando questo indirizzo).

Chi ha fretta di scoprire i migliori prodotti sul mercato può consultare questa classifica:

Senza tralasciare le varie tipologie che si trovano sul mercato, con particolare distinzione fra quelli proteici, quelli fatti in casa, quelli realizzati in polvere o sotto forma liquida ed infine quelli specifici per una particolare e delicata fascia di età come quella degli anziani. A chiusura di questo approfondimento sono esposti i benefici che i pasti sostituivi sono in grado di offrire a chi vuole perdere peso e le cose su cui porre una particolare attenzione per renderli efficaci al massimo.

Pasti sostitutivi per dimagrire

cute pasto sostitutivo dimagrante

Cute è il miglior pasto sostitutivo dimagrante che puoi acquistare in rete.

Innanzi tutto i pasti sostitutivi agiscono per il conseguimento del dimagrimento e quando inseriti in un determinato contesto riescono a determinare la diminuzione delle calorie giornaliere assunte, in modo da agevolare la diminuzione del tessuto adiposo in più presente sul nostro corpo. Molto importante per l’efficacia dei pasti sostitutivi sono il mantenimento di un’alimentazione corretta e moderata e il rimpiazzo esclusivamente dei pasti principali (pranzo o cena) con quelli sostitutivi, escludendo quindi la colazione o gli spuntini da questa operazione.

Questa è una lista dei pasti sostitutivi dimagranti più venduti:

Certificato dal Ministero della Salute

pasto sostitutivo fly nutrition

Pastisostitutivi.it consiglia: Fly Nutrition® Elle è uno dei pochissimi pasti sostitutivi con ricetta italiana. Il gustoso frullato al sapore di cioccolato ti aiuta a rimetterti in forma in maniera bilanciata e sana. Il vero punto di forza di questo prodotto è la realizzazione, effettuata da un’azienda italiana al 100% con tanto di certificazione del Ministero Della Salute. Scopri maggiori informazioni oppure fai click sul box sottostante per scoprire il prezzo su Amazon.

Offerta
Fly Nutrition Elle - Frullato Shake Dimagrante, Pasto Sostitutivo - 700 Grammi - Sapore Cioccolato
195 Recensioni
Fly Nutrition Elle - Frullato Shake Dimagrante, Pasto Sostitutivo - 700 Grammi - Sapore Cioccolato
  • Elle è un frullato a base di...
  • Elle ha un gustoso sapore di...
  • Elle ti farà sentire sazia e...

Approfondimento: ecco i migliori pasti sostitutivi per dimagrire.

Vuoi acquistare Cute oppure scoprire ulteriori gusti, confezioni e prodotti? Allora visita questa pagina per scoprire molto di più, oppure leggi la nostra recensione sul Cute Nutrition.

Ma come avviene il dimagrimento? La funzione delle calorie

Il nostro corpo necessita di un determinato livello di energia esprimibile in calorie, che vengono normalmente consumate durante il giorno per svolgere le varie attività (muoversi, camminare, fare sport, dormire ecc.). Quando si assumono più calorie del necessario il nostro corpo le trasforma in grasso, che si poggia prima sui fianchi e sull’addome e poi sul resto del corpo formando una sorta di riserva energetica.

A questo punto se si possiede un fabbisogno ipotetico di 1500 calorie, e se ne assumono 1200, il corpo andrà ad intaccare il grasso messo a riserva di cui parlavamo poco fa per la parte restante, innescando di fatto il processo di dimagrimento. Si tratta comunque di un processo che richiede tempo e non può essere svolto in pochi giorni, come spesso alcuni slogan ci portano a credere. In realtà il giusto modo di procedere richiede che l’introito calorico venga diminuito in modo graduale rispetto al fabbisogno, senza essere drastici e senza influire negativamente sulla propria salute. In questo modo, con l’ausilio dei pasti sostitutivi, che fanno avvertire meno i morsi della fame, si ottiene un dimagrimento salutare, ma non arreca in alcun modo problemi al nostro organismo.

Se desideri perdere peso, puoi leggere la nostra guida sulle pillole brucia grasso.

Che cosa sono i pasti sostitutivi

I pasti sostitutivi non sono altro che integratori alimentari i quali, in genere, vengono venduti sotto forma di polvere solubile da sciogliere in acqua o latte (vegetale o vaccino scremato). Tuttavia, possono essere acquistati anche in un formato liquido o solido (come le barrette).

Lo scopo degli stessi è, nello specifico, cercare di rimpiazzare uno dei pasti principali quotidiani rappresentati da alimenti solidi. Infatti, i pasti sostitutivi si rivelano in grado di assicurare un sufficiente introito nutrizionale di sali minerali e vitamine limitando l’apporto energetico (fornito da glucidi e lipidi) e mantenendo, allo stesso tempo, tutti i vantaggi di un comune prodotto alimentare (sia dal punto di vista della preparazione sia da quello della conservazione).

Si tratta, dunque, di prodotti che si consiglia di inserire nell’ambito di una dita dimagrante dal momento che riducono, senza dubbio, l’introito giornaliero delle calorie così da rendere più semplice e veloce il catabolismo del tessuto adiposo. Per fare in modo che esplichino i loro effetti, è necessario collocarli all’interno di un regime alimentare moderato nonché sostituirli rigorosamente ad uno dei due pasti principali, ovvero il pranzo o la cena, e non della colazione e di uno spuntino.

Alla luce di quanto esposto, è interessante notare come i pasti sostitutivi vadano a ricoprire un ruolo fondamentale in un’alimentazione ipocalorica di soggetti obeso e in sovrappeso, i quali puntualmente si dimostrano incapaci di organizzare la propria dieta in maniera corretta.

Donando un soddisfacente senso di sazietà, vengono elogiati per essere sorprendentemente pratici: in effetti, è più facile portarsi dietro in ufficio un paio di barrette piuttosto che un frullato proteico.

Come si assumono

I pasti sostitutivi, come già accennato in precedenza, vanno inseriti all’interno di una dieta finalizzata al dimagrimento in quanto in grado di combinare contemporaneamente le sostanze nutritive necessarie per l’organismo, praticità e sazietà.

Essi, pur contenendo un minimo quantitativo di zuccheri e calorie, si contraddistinguono per l’avere un buon sapore e per l’alta presenza di proteine e fibre. Ebbene, per una corretta assunzione dei pasti sostitutivi, occorre osservare una serie di regole fondamentali che serviranno a non andare incontro a rischi dai quali potrebbero derivare seri danni per l’organismo.

Innanzitutto, i pasti sostitutivi andrebbero collocati in un piano alimentare equilibrato e sano dovendo essere consumati solo al posto di pranzo e cena. In particolare, è importante ricordare di non utilizzarli per sostituire tutti i pasti quotidiani (due pasti al giorno, infatti, rappresentano la quantità massima consentita al fine di apportare al corpo tutti i nutrienti di cui ha bisogno favorendo, al contempo, la perdita di peso).

Ovviamente, bisogna anche evitare di prediligere il cosiddetto cibo spazzatura nella restante parte della giornata: i pasti sostitutivi non rappresentano affatto una giustificazione per esagerare e non seguire un’alimentazione salutare e controllata.

Pasti sostitutivi in farmacia

I pasti sostitutivi possono essere acquistati in diversi modi, primo fra tutti le tante farmacie presenti nelle nostre città, contemplando una vasta gamma di prodotti che vanno dalla barrette energetiche, passando per i biscotti e fino ad arrivare agli integratori da assumere in polvere o in forma liquida.

Scopri le imperdibili offerte sui pasti sostitutivi che abbiamo selezionato per te >

Negli ultimi anni è possibile acquistare tali prodotti anche online, infatti sono sempre più in crescita gli acquisti di questo tipo, grazie alla presenza di numerosi siti e-commerce realizzati dai produttori dei pasti sostituitivi e non solo (Amazon in questo caso è uno di quei siti che la fa da padrone).

Questo sistema funziona perchè si è dimostrato affidabile ed efficiente, visto che i prodotti selezionati arrivano in perfette condizioni e velocemente presso le abitazioni degli acquirenti, come testimoniato dai tantissimi clienti che l’hanno già sperimentato.

Amazon è il miglior negozio online in cui puoi acquistare questi prodotti, dai un’occhiata.

Pasti sostitutivi proteici per dimagrire

Nella vasta scelta di pasti sostitutivi fra cui compiere la propria scelta ci sono anche quelli proteici, capaci di farvi raggiungere il dimagrimento che desiderate anche se non avete molto tempo da dedicare a questo scopo. I pasti sostituitivi proteici salati, come ad esempio la crema di verdure, con i pomodori o la crema di pomodori, consentono di attuare una dieta ipocalorica, allo stesso modo di una zuppa di verdure.

donna che ride mentre beve frullati per dimagrire

Questa donna sta bevendo un prodotto della Dieta attiva LINEAVI. Clicca sulla foto per scoprire ulteriori informazioni.

Vi sono anche i pasti sostitutivi vegani, ossia dei frullati ideali per la perdita di peso perchè realizzati al 100% con ingredienti naturali e senza la presenza di glutine, quindi efficaci ma facilmente digeribili. Allo stesso modo in questa categoria rientrano i pasti sostituitivi dolci e in particolar modo al gusto cioccolato, che possiedono poco calorie e sono perfetti, se abbinati a una insalata mista con un cucchiaino di olio, per completare la formazione del pasto.

Pasti sostitutivi fatti in casa

Oltre agli integratori disponibili nelle varie forme in farmacia e in rete, è possibile utilizzare dei pasti sostitutivi fatti in casa per ottenere il dimagrimento tanto desiderato. Per realizzarli basta disporre di un estrattore di succo, dei frutti che più vi piacciono per ottenere un valido risultato, senza rinunciare ai propri gusti. Per rendere più ricco un piatto simile basta associarvi dei fiocchi d’avena, in alternativa vanno bene anche le mandorle o i corn-flakes, capaci di saziare il vostro appetito ma mantenendo la dovuta leggerezza. La scelta dei frutti più adeguati dipende anche dalla stagionalità e dunque dalla freschezza o meno degli stessi.

Oltre all’utilizzo della frutta è importante inserire nel composto anche un vasetto di yogurt, in modo da avere anche il giusto apporto di calcio, necessario per conseguire una dieta buona ed equilibrata per la propria forma fisica. Un esempio di un pasto sostituivo fatto in casa può prevedere l’utilizzo di ingredienti come le mele, mezzo limone, i kiwi, i gambi di sedano tenero, le mandorle, i fiocchi d’avena e uno yogurt. Tali ingredienti vanno inseriti uno alla volta per poi ottenere il prodotto finale dopo l’utilizzo dell’estrattore. La porzione che ne scaturisce deve essere ovviamente inserita in una ciotola, che vi consentano di avere delle proporzioni adeguate rispetto al tipo di dieta che avete deciso di intraprendere mediante l’uso dei pasti sostitutivi fatti in casa.

In ogni caso per quanto le creazioni realizzate in casa siano positive bisogna sapere che i prodotti acquistati sono migliori sia per qualità che per efficacia, dunque i pasti sostitutivi fatti in casa rappresentano solo un’alternativa, seppur valida a quelle che rimane l’opzione preferibile dell’acquisto.

Non perdere le offerte selezione sulle migliore centrifughe per bevande dimagranti >

I migliori pasti sostitutivi

I pasti sostitutivi possono distinguersi in due differenti tipologie: quelli in polvere e quelli liquidi. Continua a leggere per scoprire quali sono i migliori pasti sostitutivi.

Pasti sostitutivi in polvere

I pasti sostitutivi possono risultare molto efficaci anche nella versione in polvere. Esse si differenziano proprio per il loro aspetto e per il fatto che vengono vendute quasi sempre all’interno di barattoli che si aprono mediante il tappo posto in alto, ma i risultati sono altrettanto garantiti. Tali prodotti possiedono diversi gusti, selezionabili in base alle proprie preferenze. Ad esempio si può andare dalla vaniglia fino a quelli realizzati con un mix di frutti, per poi passare da quelli ricchi di proteine e fibra a quelli utili per casi specifici, ma le alternative sono davvero numerose.

Le possibilità dunque non mancano e i risultati sono sempre di qualità, con un’azione che come detto in precedenza riesce a far bruciare i grassi in eccesso e a modellare le parti del corpo come addome e fianchi in modo da renderle snelle ed esteticamente impeccabili come desiderato da chi attua la sostituzione dei pasti.

Ecco i migliori pasti sostitutivi in polvere >

Pasti sostitutivi liquidi

I pasti sostitutivi di tipo liquido sono rappresentati prevalentemente dai frullati proteici, questi possiedono di solito un minimo di 200 calorie e un discreto mix di proteine, fibre, vitamine e carboidrati, di cui il corpo ha necessità, onde evitare problemi legati alla fame e soprattutto alla salute. Questo tipo di soluzione sono da assumere preferibilmente una massimo due volte al giorno.

Ecco il nostro approfondimento sui pasti sostitutivi liquidi >

Tale tipologia di pasti sostitutivi è più efficace se contiene oltre a frutta (e ai suoi estratti) anche le verdure nelle varie forme, includendo magari i legumi se si realizza un buon frullato. Mentre quando si acquista direttamente un pasto sostitutivo liquido bisogna accertarsi che non contenga troppo zucchero o viceversa sia dotato di poche calorie. Inoltre è importante tenere in considerazione quale pasto si va a sostituire con questa soluzione, ad esempio se lo si utilizza al posto di un pranzo, la dose può arrivare fino a 400 calorie, mentre se lo si assume al posto di una colazione allora il suo numero può essere anche minore (fino a 200).

In ogni caso oltre ad informarvi su quale tipologie di queste soluzioni è la più adatta a voi, con persone specializzate nel fitness e non solo, il consiglio è quello di provare prodotti anche di diverse aziende prima di scegliere quello definitivo è più adatto a voi, in base all’esperienza maturata.

Selezione di offerte sui pasti sostitutivi liquidi >

Pasti sostitutivi per anziani

In base alle diverse fasce di età cambiano le soluzioni da attuare per quanto concerne la scelta dei pasti sostitutivi. Più nello specifico per gli anziani bisogna porre una particolare attenzione ad una dieta ricca di proteine, vitamina D, B12 e calcio, senza dimenticare che può succedere per vari motivi che non siano perfettamente in grado di mordere o ingerire cibi di tipo solido.

Per questo si possono prendere in considerazioni gli integratori alimentari in forma di polvere da diluire o di bevanda già pronta, i quali sono ricchi di proteine e disponibili in molte varietà, per soddisfare le particolari esigenze nutrizionali e sanitarie del caso.

Uno degli esempi utili in questa situazione è rappresentato dalla bevanda al garofano, che si presenta sotto forma di polvere o in bottiglia e deve essere assunta fra un pasto e l’altro. Essa è molto utile agli anziani in quanto possiede per ogni porzione una percentuale compresa fra il 20 e il 25% del valore quotidiano tipicamente raccomandato di ferro.

I frullati in bottiglia sono ottimi specie per la salute delle ossa, particolarmente delicata a questa età. Poi si segnalano le bevande in polvere nei gusti cioccolato, fragola e vaniglia che offrono il giusto apporto calorico e sono la soluzione migliore per costituire un pasto specie per gli anziani con problemi di peso o per quelli non in grado di masticare un pasto solido, senza rinunciare a quel mimino di gusto doveroso.

Da tenere in considerazione anche le bevande ispessite, in particolar modo per coloro che hanno problemi di deglutizione, in quanto adeguatamente addensate in modo da non rendere la sostanza troppo liquida, evitando che vada di traverso o nei polmoni a chi non riesce ad avere il completo controllo della propria deglutizione.

Ecco un approfondimento sui migliori pasti sostitutivi per anziani >

Dieta con i pasti sostitutivi

Coloro che desiderano perdere peso nell’arco di pochi giorni, non prendendo affatto in considerazione il conteggio calorico, dovrebbero seguire un regime alimentare caratterizzato dall’inserimento di un pasto sostitutivo. Ebbene, di seguito verrà esposto un esempio di un’efficace dieta settimanale finalizzata al raggiungimento dei risultati sperati in poco tempo.

Questo è un esempio di dieta con i pasti sostitutivi:

  • Un lunedì da iniziare con un tazza di caffè espresso o orzo senza zucchero accompagnato da una barretta proteica a colazione. In seguito, lo spuntino di metà mattina prevederà il consumo di una mela e circa 4 mandorle. A pranzo, poi, sarà protagonista il pasto sostitutivo utile a mantenere le forze necessarie per tutto il resto della giornata. Infine, il pomeriggio si potrà mangiare un po’ di pane integrale con bresaola per poi gustare una coscia di tacchino con zucchine a cena;
  • Il martedì, invece, prevede il consumo di un vasetto di yogurt accompagnato sempre dalle stesse bevande del lunedì. Lo spuntino si baserà, poi, su 2 noci e una pera. Anche nel secondo giorno della settimana è prevista la sostituzione del pranzo o con delle barrette o con un sufficiente quantitativo di polvere da sciogliere in un bicchiere d’acqua. Dopo aver assunto tale mix di energia, per lo spuntino di metà pomeriggio si potrà optare per prosciutto crudo e pane integrale, mentre a cena è previsto un filetto di merluzzo con pomodori, farro ed insalata di sedano;
  • Il mercoledì e il giovedì, per variare, si contraddistinguono per la presenza del pasto sostitutivo a cena. La colazione e gli spuntini rimangono invariati rispetto al martedì, mentre a pranzo è possibile concedersi, alternativamente, un piatto di spaghetti allo scoglio o di orzo ai funghi;
  • Il venerdì dovrà essere osservato lo stesso piano dei primi giorni della settimana, ovvero del lunedì o del martedì, cambiando esclusivamente lo spuntino di metà mattinata preferendo un kiwi e 2 piccoli pezzi di cioccolato fondente;
  • Infine, giunti al weekend, consapevoli che le insidie, costituite da dolci e pizze con gli amici, sono l’angolo, si dovrà ricordare di mantenere la calma e di munirsi sempre della forza di volontà necessaria per concedersi qualche sfizio solo a pranzo o a cena, basandosi sempre sul piano seguito nel corso della settimana per quanto riguarda gli altri pasti.

Pasti sostitutivi: benefici e fattori di rischio

benefici nel consumo dei pasti sostitutivi attengono in primo luogo all’apporto significativo degli amminoacidi essenziali, anche se taluni contengono esclusivamente proteine di origine vegetale, ma ad onor del vero questo non vale per tutti. Un altro beneficio fornito è quello dell’aumento delle proteine in diete non bilanciate come ad esempio quelle vegane. Poi si segnalano l’apporto notevole di fibre solubili, il fatto di non prevedere la presenza di molecole che possono creare problemi con le intolleranze, come ad esempio quella al lattosio o al glutine ed infine il possesso di un’azione ottimizzante di una dieta ipocalorica.

In contrapposizione gli aspetti su cui bisogna porre maggiore attenzione riguardano la diminuzione dei carboidrati che si verificano quando si attuano delle diete sbilanciate o iperproteiche. L’ideale è raggiungere la diminuzione del peso corporeo calcolando il giusto bilanciamento fra dieta e introduzione dei pasti sostitutivi. Inoltre questi ultimi possiedono una capacità riempitiva limitata, anche se forniscono un elevato senso di sazietà.

Infine, bisogna stare attenti a non assumere un quantitativo di questi cibi superiore al dovuto, perchè in tal caso si rischia di vanificare i suoi effetti positivi.

Voto dei lettori
[Totale: 1 Media voti: 5]

Cookie Policy - Privacy Policy - Sitemap - codi

Pastisostitutivi.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.